06 / 945 46 475|info@contactalens.com

Le lenti a contatto rigide gas permeabili

///Le lenti a contatto rigide gas permeabili
Le lenti a contatto rigide gas permeabili 2017-05-29T17:36:47+00:00

I modelli gas permeabili, chiamati anche GP o RGP, sono realizzati in materiali rigidi con elevata permeabilità all ossigeno.

Come gli idrogel utilizzati per i modelli morbidi, i materiali usati per quelli GP sono anche “gas permeabili”, cioè permettono all’ossigeno di raggiungere la cornea.

A differenza delle varianti morbide, però, i dispositivi rigidi gas permeabili non contengono quantità significative di acqua, ma trasmettono ossigeno alla cornea mediante la loro struttura porosa, che dunque le rende ideali da indossare quando sai pratica sport.

Come sono nate le lenti a contatto gas permeabili

Prima dello sviluppo delle lenti a contatto rigide negli anni settanta, si utilizzavano le tradizionali lenti a contatto rigide realizzate in un materiale plastico rigido denominato polimetilmetacrilato (PMMA).

Anche se questo materiale era dotato di eccellenti qualità ottiche, resistenza e biocompatibilità, non era permeabile all’ossigeno, e molte persone non tolleravano i dispositivi in PMMA per questo motivo.

I materiali per i modelli di lenti permeabili vengono generalmente classificati in base al loro valore “Dk”, una misura della permeabilità all’ossigeno.

Materiali con un elevato Dk trasmettono una maggiore quantità di ossigeno all’occhio rispetto a quelli con un basso valore di Dk.

  • Medio Dk  15-30
  • Alta Dk 31-60
  • Super Dk  61-100
  • Hyper Dk  > 100

I primi dispositivi GP moderni in grado di guadagnare popolarità sono stati quelli realizzati in un materiale permeabile all’ossigeno chiamato silicone acrilato (SA).

Questi modelli sono stati introdotti alla fine del 1970 e avevano un valore di Dk pari a 12.

 

Da allora, per le lenti a contatto rigide gas permeabili sono stati sviluppati nuovi materiali in grado di offrire una maggiore permeabilità all’ossigeno, consentendo un uso prolungato di questi dispositivi.

Inizialmente, l’aumento della permeabilità all’ossigeno fu ottenuto aggiungendo una maggiore quantità di silicone.

Tuttavia, questi modelli di lenti permeabili erano più fragili, si asciugavano più facilmente ed erano maggiormente soggetti all’accumulo di depositi superficiali, con conseguenti rischi per gli occhi.

Come sono state migliorate le lenti a contatto rigide

In seguito ai polimeri gas permeabili fu aggiunto il fluoro, per risolvere il problema della permeabilità all’ossigeno.

Oggi i modelli in fluoro-silicone/acrilato sono ottimizzati per permeabilità all’ossigeno, stabilità e capacità della superficie di mantenersi umida.

A causa della loro durezza e del fatto che il loro contenuto d’acqua non varia in maniera significativa, le lenti a contatto gas permeabili hanno generalmente caratteristiche ottiche superiori e offrono una visione nitida.

Tuttavia, nonostante i progressi tecnologici di questi dispositivi, alcune persone non sono in grado di adattarsi al loro utilizzo, e scelgono modelli usa e getta morbidi per ragioni di comfort.

Leggi i nostri consigli per chi indossa le lenti a contatto, e come utilizzare le soluzioni saline, oppure dai un’occhiata alle domande frequenti sulle lenti a contatto.

Lenti a contatto giornaliere gas permeabili