06 / 945 46 475|info@contactalens.com

Si possono usare le lenti a contatto in aereo?

Si possono usare le lenti a contatto in aereo? 2017-05-29T17:36:39+00:00

Consigli per custodire al meglio le lenti a contattoLe lenti sono molto comode per viaggiare. In treno, in auto e in nave, sono preferibili agli occhiali che si potrebbero rompere o si potrebbero perdere. L’unica attenzione da avere è mantenere inalterata l’idratazione dell’occhio e della lenti a contatto con lacrime artificiali e colliri. Ma in aereo come comportarsi? Viaggiare in aereo presuppone qualche attenzione in più.

 

Lenti a contatto nel bagaglio a mano

 

Innanzitutto bisognerà conoscere la legislazione in materia di liquidi trasportabili. Ogni compagnia aerea ha regolamenti specifici per il trasporto di liquidi, lacrime artificiali e colliri nel bagaglio a mano e non solo. Anche le quantità di liquidi nella valigia sono sottoposte a  regolamenti variabili. Informarsi prima di partire presso la compagnia aerea eviterà spiacevoli inconvenienti come il sequestro dei liquidi.

Per esser sicuri di viaggiare a norma di legge, in commercio esistono confezioni di umettanti monodose, pratiche, senza conservanti e con un dosaggio di liquido limitato. Secondariamente, ma di importanza fondamentale, si dovranno tener conto dell’ambiente della cabina, del tempo di volo e delle condizioni climatiche del luogo d’arrivo, ma soprattutto le lenti non vanno assolutamente conservate in acqua semplice.

 

Indossare le lenti a contatto durante il viaggio in aereo

 

La cabina di un aereo è costantemente condizionata e pressurizzata. Questo ambiente porta alla perdita progressiva di idratazione della cornea e provoca secchezza dell’occhio. Se si indossano lenti a contatto andranno tenuti in considerazione questi aspetti e si dovranno prendere precauzioni. Lenti a contatto usa e getta saranno da preferire ad altri presidi, mantenere inalterato il film lacrimale con lacrime artificiali e colliri eviterà arrossamenti e bruciori agli occhi, considerare la lunghezza del viaggio porterà alla scelta se indossare o meno le lenti a contatto dalla durata giornaliera.

Per un viaggio che supera le quattro ore di volo si sconsiglia di indossare le lenti. Nonostante l’utilizzo di umettanti, il perdurare del volo, fa perdere inevitabilmente il livello ottimale di comfort,  viaggi molto lunghi favoriscono il sonno e dormire con le lenti a contatto non adatte al sonno, non è un comportamento salutare. Per spostamenti molto lunghi si dovrà ricorrere ad un paio di occhiali.

Quando si arriva a destinazione si dovrà tener presente il clima che si troverà. Se la destinazione sarà un paese a clima caldo e secco, non solo saranno necessarie lenti con filtro solare, ma saranno indispensabili occhiali da sole da tener nel bagaglio a mano da indossare al momento dell’uscita dal terminal. Lo shock luminoso e il diverso clima possono portare ad improvvise congiuntiviti.

Se invece il paese di destinazione è caratterizzato da un clima freddo e umido, si dovrà tener conto dell’aumento della lacrimazione e del vento freddo. Indossare occhiali da sole ampi eviterà che il vento freddo crei fastidi agli occhi ed evitare di sfregare gli occhi con le mani o fazzoletti all’uscita del terminal eviterà infezioni e arrossamenti. Visita la nostra sezione domande frequenti per trovare altre risposte ai tuoi dubbi, oppure consulta la nostra guida completa all’utilizzo delle lenti a contatto.

Viaggiare a norma di legge con le lenti a contatto giornaliere